porte scorrevoli

 porte scorrevoliLe porti scorrevoli, una scelta intelligente. Specialmente quando si intende ristrutturare una casa, occorre valutare bene la scelta delle porte poiché non ci si può permettere il lusso di sbagliare.
Se la decisione apparirà errata in un secondo momento, la modifica potrebbe apportare problemi fastidiosi con i lavori di muratura che occorrono per rimettere una porta nuova.
La tendenza del momento sembra essere quella delle porte scorrevoli che apportano un design estetico affascinante a tutto l’ambiente abitativo.

Le porte scorrevoli sono l’evoluzione delle tradizionali porte a battente e sono l’ideale per coloro che hanno a disposizione spazi di piccola metratura perché danno agio di posizionare arredi che con le porte convenzionali, non potrebbero entrare.
Tuttavia, le porte scorrevoli sono utili anche per separare i vani o alcune zone dell’appartamento.
Sono molto adoperate anche in quei contesti moderni dove si prevedono cabine armadio o piccoli spazi che si vogliono chiudere senza rovinare l’architettura circostante.
Sono dei validi alleati per un insieme di soluzioni e vengono incontro a chi non ama la visione delle ante delle porte a battente che in alcuni contesti abitativi, appaiono addirittura stancanti.
La moderna edilizia utilizza molto le porte scorrevoli che hanno trovato il favore degli utenti specialmente se si tratta di giovani coppie che amano lo stile minimale e contemporaneo.
Le piccole nicchie delle case attuali vengono progettate con schemi semplici e sintetici dove le porte scorrevoli sembrano trovare la loro corretta ubicazione.

Il sistema di scorrimento, come sceglierlo.

Le porte a scorrevoli offrono due sistemi di scorrimento altrettanto validi che propongono la soluzione esterna o quella a scomparsa.
La prima si avvale di un semplice binario esterno al muro che attraverso due minuscoli carrellini farà apparire la porta parallela alla parete.
L’elemento in questo caso, resterà sempre in vista ma non disturba affatto anzi appare come un arredo scenografico che si adatta a qualsiasi contesto abitativo.
La porta si monta senza difficoltà ma soprattutto senza opere murarie e chiusa o aperta, resterà sempre in vista.
È proprio per questo che bisogna sceglierla di gusto affinché possa mostrarsi piacevolmente ed abbinarsi all’arredo presente in casa.
La porta a scomparsa invece, riduce al minimo lo spazio poiché una volta aperta, finisce incassata nella parete.
La scelta benché sia molto più pratica e razionale, implica delle opere di muratura per l’inserimento di un controtelaio nel muro ma una volta effettuati i lavori, si otterrà un elemento che sfrutta al massimo gli spazi.
Il lavoro deve essere eseguito da personale specializzato perché per installare questo tipo di porte scorrevoli, bisogna verificare accuratamente che nelle pareti non passino fili o cavi elettrici altrimenti sarebbe impossibile introdurre i controtelai.
Più lo spessore della porte è ampio e più centimetri occorreranno tra mattone e mattone ma le aziende specializzate per questo tipo di installazione sono predisposte per soluzioni personalizzate eleganti e raffinate ed inseribili anche in strutture difficoltose.

Tanti pareti divisorie con le versatili porte scorrevoli.

Le porte scorrevoli non servono solo come chiusura dei vani ma anche come vere e proprie pareti divisorie anche se l’edilizia tradizionale utilizza le pareti in mattoni.
Le soluzioni sono davvero tante e versatili ma le porte scorrevoli sono un’alternativa al cartongesso bello esteticamente ma forse, troppo leggero e sottile.
Le ‘pareti divisorie scorrevoli’ sono soluzioni più moderne e che affascinano per il loro design accattivante e scenografico.
Sono soluzioni che ultimamente vengono molto utilizzate anche perché appaiono più stilistiche e meno rigide rispetto ad una normale parete in muratura.
Tra i vari e significativi fattori che le rendono interessanti, c’è la scelta dei materiali di realizzazione.
Con le porte scorrevoli ci si può spaziare tantissimo e scegliere quelle eleganti e raffinate in vetro trasparente, opalino, lavorato, liscio o lucido e ogni soluzione è accattivante e originale.
Altrettanto scenici sono le gli inserti in acciaio o laminati di alta qualità più minimali ma di sicuro effetto.
Si tratta di soluzioni di ultima concezione che risultano essere molto ambite grazie agli innovativi materiali con cui vengono realizzate le porte che spesso, vengono nobilitate da elementi lignei o laminati multistrato che regalano all’ambiente un effetto vivace e poco opprimente rispetto ad una porta a battente o ad un muro in calcestruzzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.