infissi in alluminioInfissi in alluminio. Con l’entrata in vigore delle nuove normative in materia di risparmio energetico degli edifici, le scelte delle componenti dell’involucro edilizio gioca un ruolo fondamentale. In questo senso, la determinazione della tipologia di infisso delle abitazioni è fondamentale. Basti pensare che le maggiori dispersioni termiche degli edifici si devono alla scarsa tenuta all’aria degli infissi. I materiali e le tecnologie oggi impiegate nel campo dei serramenti sono molteplici e offrono variegate soluzioni termiche conformanti. Legno, alluminio, pvc, leghe e materiali misti: la scelta degli infissi ricade in diversi ambiti. In questa sede si analizzeranno le principali caratteristiche degli infissi in alluminio.

La normativa attuale si concretizza con il D.Lgs. n. 192 del 2005, in attuazione delle Direttive Europee in materia di rendimento energetico in edilizia. Il Decreto precisa quali devono essere i valori di trasmittanza termica “U” (espressa in W/m2*k) dei componenti dell’involucro edilizio. Per quanto riguarda gli infissi, i valori di trasmittanza termica riguardano il telaio (Uf) e il vetro (Uw). L’alluminio ha una elevata conducibilità termica, che potrebbe essere uno svantaggio per quanto riguarda le dispersioni di calore. Tuttavia, con l’avanzare della tecnologia, sono stati brevettati ottimi sistemi per by-passare questo problema. Tra questi il “taglio termico” è quello più diffuso e efficiente. Con taglio termico si intende la suddivisione dell’infisso in alluminio in un telaio esterno ed un telaio interno. Questi due sono sconnessi tra loro mediante una membrana interposta in poliammide, un materiale dalla ridottissima conducibilità termica. Si parla di valori di λ (Lambda) di circa 0,3 W/mK. Gli infissi in alluminio a taglio termico possono complessivamente raggiungere una trasmittanza termica del telaio (Uf) addirittura inferiore a 2,00 W/m2*K.

C’è da dire, comunque, che a parità di dimensione della sezione del profilo dell’infisso, i valori di trasmittanza termica degli infissi in alluminio restano inferiori a quelli di altri materiali (per esempio il PVC). Lo spessore di un profilo in alluminio varia in funzione della dimensione dello strato di poliammide, che ne determina principalmente il valore di trasmittanza termica Uf. Oggi sono stati sperimentati altri materiali isolanti di complemento agli infissi, come per esempio delle barre altamente isolanti in XPS che vengono inserite nelle cavità del telaio in alluminio, migliorandone notevolmente le prestazioni.

Gli infissi in alluminio si sono molto diffusi negli ultimi anni, soprattutto per le proprietà intrinseche della materia prima.
L’alluminio è un materiale che mostra molti vantaggi. Primi tra tutti sicuramente l’elevata resistenza meccanica e la tenuta all’aria e agli agenti atmosferici. A questi si aggiunge il basso peso specifico e la versatilità nella lavorazione. L’alluminio, infatti, può essere estruso secondo diverse sezioni, da quelle più semplici e tradizionali fino a quelle più complesse e con luci maggiori. Per queste ragioni l’alluminio è diventato molto ricercato nella moderne architetture, prestandosi a diverse soluzioni strutturali e d’arredo. Alla ricerca dello stile minimal nelle moderne abitazioni, son diventate di tendenza le pareti finestrate a tutta altezza. Con gli infissi e i profili in alluminio è diventato estremamente facile realizzare serramenti di questo genere, motivo per cui nelle nuove costruzioni è sempre più comune trovarsi di fronte a spazi living con ampie superfici vetrate.

Le principali peculiarità degli infissi in alluminio sono quelle di essere assemblabili direttamente in loco, estremamente leggeri, disponibili in diverse rifiniture e colorazioni. I profili in alluminio si trovano in commercio solitamente già preverniciati. E’ possibile scegliere tra diverse tinteggiature ed espedienti stilistici. Si passa dall’effetto legno fino alle tinte RAL, e ancora all’effetto dell’acciaio ossidato. Per la grande versatilità della lavorazione della materia prima e per la semplicità di posa in opera, gli infissi in alluminio si stanno utilizzando anche nell’ambito extra-residenziale. Locali commerciali, grandi magazzini, aree industriali e produttive si stanno orientando verso l’impiego di infissi in alluminio per grandi vetrine o facciate continue.

La scelta degli infissi in alluminio ha, tuttavia, anche una matrice ecologica. L’alluminio, infatti, è un materiale con un ciclo di vita sostenibile, in quanto può essere prodotto da materiale di riciclo e, a sua volta, essere nuovamente riciclato al 100% in seguito alla sua dismissione. Queste caratteristiche fanno dell’alluminio un materiale low-cost e pienamente conforme ai criteri di sostenibilità ambientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.